In un impianto Home Theater 5.1, 7.1, 9.1 e via dicendo, il canale .1 di bassa frequenza è monofonico, non stereo. Di conseguenza la maggior parte delle persone si concentra su un singolo subwoofer di ottima qualità.


E’ sicuramente buona cosa, ma è necessario sapere che per ottenere il meglio ne servono due.

La gamma bassa all’interno degli ambienti domestici avrà sempre esaltazioni ed attenuazioni nella risposta, questo problema non è risolvibile con la qualità del subwoofer, ma dipende dalla sua posizione e dal nostro punto d’ascolto.


Usando due subwoofer distinti possiamo trovare il miglior posizionamento per ciascuno. Per esempio posizionando asimmetricamente i due subwoofer monofonici otterremo degli ottimi risultati, sia per la qualità del suono che nell’impatto del basso.


Questo risultato è ottenibile anche se nessuno dei due subwoofer è di qualità come uno singolo.

Con due sub riusciamo ad avere una gamma bassa più fluida e lineare in quanto si sommano le loro emissioni.


Infine otteniamo un’ulteriore vantaggio alleggerendo il carico al singolo subwoofer riducendo il movimento dell’altoparlante, quindi un volume più basso e meno distorsioni.